1 Ottobre 2014
E finisco col quaderno delle annotazioni, con tutti i passaggi necessari per realizzare un dipinto: quasi un ricettario d’artista.

E finisco col quaderno delle annotazioni, con tutti i passaggi necessari per realizzare un dipinto: quasi un ricettario d’artista.

1 Ottobre 2014
Già che ci sono, dell’eccellente disegnatore mostro anche il tavolo di lavoro. “Sto analizzando moltissimo Leonardo” mi ha detto, ma io me n’ero già accorto.

Già che ci sono, dell’eccellente disegnatore mostro anche il tavolo di lavoro. “Sto analizzando moltissimo Leonardo” mi ha detto, ma io me n’ero già accorto.

1 Ottobre 2014
Sono sempre stato contrario ai tatuaggi ma, da quando i maomettani li vietano ovunque prendano o consolidino il potere (vedi Erdogan in Turchia), sto riflettendo. E intanto pubblico il braccio sinistro di Stefano Ronchi, fotografato a Cà Laghetto.

Sono sempre stato contrario ai tatuaggi ma, da quando i maomettani li vietano ovunque prendano o consolidino il potere (vedi Erdogan in Turchia), sto riflettendo. E intanto pubblico il braccio sinistro di Stefano Ronchi, fotografato a Cà Laghetto.

30 Settembre 2014
Mai come quest’anno l’autunno mi rattrista, e allora pubblico la primavera hipster di Manuel Pablo (che qui, sullo sfondo delle colline intorno a Bassano, cita l’Ariosto e gli affreschi ariosteschi del Tiepolo). Manuel Pablo Pace, Angelica e Medoro. Olio su tela, 100x100 cm, 2012.
Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

Mai come quest’anno l’autunno mi rattrista, e allora pubblico la primavera hipster di Manuel Pablo (che qui, sullo sfondo delle colline intorno a Bassano, cita l’Ariosto e gli affreschi ariosteschi del Tiepolo). Manuel Pablo Pace, Angelica e Medoro. Olio su tela, 100x100 cm, 2012.

Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

29 Settembre 2014
L’arte di Milano non impone neanche di decidere una volta per tutte se questa meraviglia è un gioiello o una galassia, una visione al microscopio o al telescopio. Giorgio Milano, Stupor mundi. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2014.

L’arte di Milano non impone neanche di decidere una volta per tutte se questa meraviglia è un gioiello o una galassia, una visione al microscopio o al telescopio. Giorgio Milano, Stupor mundi. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2014.

29 Settembre 2014
E quindi l’arte, la vera arte, non impone nemmeno una colonna sonora. Milano dipinge ascoltando i Concerti Brandeburghesi di Bach, io lo ammiro ascoltando il math-rock dei Tortoise. Giorgio Milano, Extradimension 3. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2014.

E quindi l’arte, la vera arte, non impone nemmeno una colonna sonora. Milano dipinge ascoltando i Concerti Brandeburghesi di Bach, io lo ammiro ascoltando il math-rock dei Tortoise. Giorgio Milano, Extradimension 3. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2014.

29 Settembre 2014
"L’arte non chiede mai a nessuno di fare nulla, di pensare nulla, di essere nulla. Esiste come esiste l’albero, si può ammirare, ci si può sedere alla sua ombra, si possono coglierne banane, si può tagliarne legna da ardere, si può fare assolutamente tutto quel che si vuole". Ezra Pound non ha mai conosciuto Giorgio Milano, eppure. Giorgio Milano, Extradimension 2. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2013.

"L’arte non chiede mai a nessuno di fare nulla, di pensare nulla, di essere nulla. Esiste come esiste l’albero, si può ammirare, ci si può sedere alla sua ombra, si possono coglierne banane, si può tagliarne legna da ardere, si può fare assolutamente tutto quel che si vuole". Ezra Pound non ha mai conosciuto Giorgio Milano, eppure. Giorgio Milano, Extradimension 2. Tempera acrilica su tela, 80x80 cm, 2013.

26 Settembre 2014
Qui Normanno si confronta con Annibale Carracci, col “Mangiatore di fagioli”, e siccome ogni artista classico è sempre anche moderno ecco che, vista la presente epidemia di obesità, il mangiatore del 2014 pesa il doppio di quello del 1584. Rocco Normanno, Studio per “Il gusto”. Carboncino e biacca su carta, 145x125 cm, 2014.
Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

Qui Normanno si confronta con Annibale Carracci, col “Mangiatore di fagioli”, e siccome ogni artista classico è sempre anche moderno ecco che, vista la presente epidemia di obesità, il mangiatore del 2014 pesa il doppio di quello del 1584. Rocco Normanno, Studio per “Il gusto”. Carboncino e biacca su carta, 145x125 cm, 2014.

Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

25 Settembre 2014
"Perdura il Cardinal Vannutelli, o i suoi ritratti dovuti a Scipione?" scrive Arbasino in "Ritratti italiani". E’ una domanda retorica, tanto è evidente che la grandezza artistica produca più permanenza della grandezza biografica. Anche Gottfried durerà. Gabriele Grones, Gottfried. Olio su tela, 40x30 cm, 2014.
Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

"Perdura il Cardinal Vannutelli, o i suoi ritratti dovuti a Scipione?" scrive Arbasino in "Ritratti italiani". E’ una domanda retorica, tanto è evidente che la grandezza artistica produca più permanenza della grandezza biografica. Anche Gottfried durerà. Gabriele Grones, Gottfried. Olio su tela, 40x30 cm, 2014.

Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

24 Settembre 2014
Da quando è morto Davoli sono in astinenza da industria romantica, spero che questa perfetta foresta metallica possa alleviarmi i sintomi. Andrea Chiesi, Ucronie 43 (Queensboro Bridge). Olio su lino, 100x140 cm, 2014.
Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it

Da quando è morto Davoli sono in astinenza da industria romantica, spero che questa perfetta foresta metallica possa alleviarmi i sintomi. Andrea Chiesi, Ucronie 43 (Queensboro Bridge). Olio su lino, 100x140 cm, 2014.

Per visite allo studio dell’artista scrivere a info@eccellentipittori.it